Ricerca personalizzata

giovedì 27 settembre 2007

venerdì 3 agosto 2007

Buone Vacanze

Buone Vacanze
a
tutti!!!

sabato 28 luglio 2007

9 motivi per votare centro sinistra...






Ecco 9 buone ragioni per votare Centro sinistra:







1: perchè alla Presidenza della Repubblica abbiamo messo una persona equilibrata, democratica e non di parte;




2: perchè finalmente siamo rappresentati da politici seri ed equilibrati, un vero esempio per i nostri figli;




3: perchè incoraggeremo i matrimoni gay, dando in affidamento bambini a queste persone esemplari;




4: perchè chiuderemo i centri di assistenza di prima accoglienza, aprendo le frontiere a tutti senza regole e controlli di polizia... più avanti gli daremo anche il voto (che sarà nostro al 99%);



5: perchè apriremo sempre più moschee e incoraggeremo l'arrivo di islamici, anche quelli più estremisti alla faccia dei crociati cattolici, degli americani e delle forze dell'ordine;



6: perchè intitoleremo nuove alule del parlamento ad altri eroi rivoluzionari, teppisti e criminali come Carlo Giuliani;

7: perchè la faremo pagare alle forze dell'ordine che hanno osato fermare la rivoluzione proletaria durante gli anni di piombo...
" Sergio D'Elia, ex membro dell'organizzazione terrorista comnista "Prima linea", condannato a 25 anni di carcere per l'omicidio, nel 1978 dell'agente di Polizia Fausto Dionisi, è diventato deputato ed è stato eletto segretario di presidenza della Camera dei Deputati"
Finalmente un ex terrorista assassino, può ricoprire un'incarico al Ministero degli Interni, dopo essere stato condannato definitivamente per l'omicidio di un poliziotto;



8: perchè il nostro conflitto d'interesse in favore delle Coop rosse è democratico, quello di Berlusconi era fascista. Con la liberalizzazione della vendita dei farmaci da banco e quella della distribuzione dei carburanti, i nostri ipermercati Coop avranno nuovi grandi profitti, a scapito di farmacisti e benzinai borghesi!

9: perchè così potremo tassare sempre più tutti gli italiani, rendendoli sempre più "proletari" e sempre meno "borghesi reazionari"...
Mi raccomando...

Continuate a votare
Centro Sinistra!!!



















































































































































































































































































































































































































giovedì 26 luglio 2007

martedì 24 luglio 2007

Sabato sera alternativo

Ho passato un fine settimana alternativo... sono stata a casa da sola. Flà è partito nel primo pomeriggio per andare a piedi al Santuario di S. Anna di Vinadio ( quello della famosa acqua) ed io che ho fatto??? Ho riordinato gli armadi, ho fatto una gran bella pulizia in casa e ho passato la sera al telefono con un'amica speciale. Non è la mia adorata Francy o la mia Manu... è Alessia. L'ho conosciuta in una chat room tanto tempo fa, ma solo sabato sera l'ho conosciuta veramente.
Alessia è speciale, è ironica, è simpatica, è onesta ed è molto simile a me nel carattere. Abbiamo passato praticamente quasi tutta la notte al telefono a parlare, a confidarci e a "gossippare" su della gentaglia che non si merita nemmeno di essere nominata. E' proprio vero come dice la mia amica Massi che non tutto il male viene per nuocere!!! Voglio pubblicare qua due nostre mail:

"Ma ciao stellina...Questa mail... beh... questa mail per farti sapere che sei una grande... ma davvero... Mi rendo conto di essere molto simile a te... ma non siamo identiche del tutto...Non hai idea di quanto mi abbia fatto piacere approfondire la tua conoscenza... e mi sono divertita un mondo sabato sera a gossippare con te al telefono diciamo che è stato un sabato sera alternativo ...Vorrei tanto venire venerdì... uffiiiiiiiBeh... buona settimana stellina bella.Baciottoni
Elena"

"Ciao cucciola,
sono tanto contenta anche io di aver trovato in te una donna intelligente e con un forte carattere, anche se in questo momento sei fragile e piena di rabbia... Passerà Elena, tutto passa... soprattutto i periodi di merda; hai cmq la fortuna di avere accanto un uomo che ti ama.
E ora hai un'amica in più... Siamo lontane, ma non è il numero di volte che ci si vede a far si che un legame sia più o meno forte :)
Se venerdì vorrai venire sappi che da me un letto c'è :D
Io vivo con i miei, ma sono in ferie, perciò posso cederti il mio lettuccio :D
Sarei proprio contenta se venissi, so già che ci divertiremmo un sacco :D
Non tutti i mali vengono per nuocere in fondo: se le cose non fossero andate come sono andate, tu ora non avresti recuperato il rapporto con tuo marito, e noi non ci saremmo trovate :)
Ti mando un bacio grande e un abbraccio stritolante..

ale."

Che dire?
La domenica è passata tranquillamente, la mia mammina mi ha fatto una sorpresa ed è venuta qui da me... mi ha fatto morire il fatto che abbia portato tutto l'occorrente per fare pranzo e, ovviamente, non è stata seduta a guardarmi, ma ha stirato tutto l'Everest di panni che avevo accumulato... Dio solo sa quanto mi ha resa felice passare delle ore sola con lei... era da una vita che non succedeva... Ti voglio bene mamma...

domenica 15 luglio 2007

Fine settimana sui Navigli... ritorno alla Mia Milano!!!

Com'è che dicevo??? Che avevo bisogno di riposo??? Ecco fatto... sabato mattina levataccia alle 6 del mattino per essere pronti e scattanti alle 9 in Corso Buenos Aires... a fare che???

Shopping, shopping, shopping e ancora shopping... povero il mio Flavio... mi adora veramente all'infinito... Finito il tutto (alle 17 circa) giro per il parentado... e ovviamente la serata sui Navigli. Abbiamo mangiato allo Gnocco Fritto ( altri kg in più!) e ovviamente ( nemmeno fossimo turisti!!!) la foto di rito



P.s. : ho comprato (ovviamente) delle scarpe stupende e... scusate il dito :D

giovedì 12 luglio 2007

La Vendetta del Vichingo di Tim Severin


La vita di certi uomini scorre placida e regolare come l'acqua di un fiume in pianura. Throgils, discendente del grande Erik il Rosso, quella tranquillità non l'ha mai conosciuta. Questo era il volere di Odino, nel nome del quale ha solcato i mari del nord, ha lottato con ardore, ha amato con impeto e passione. Ma non è abbastanza. Altre rapide lo attendono, per mettere alla prova il cuo coraggio e la sua lealtà. Ed è in un giorno in cui il mare unisce la propria ira a quella degli uomini che si stanno affrontando tra i suoi flutti, che Throgils trova il suo destino. Unico superstite di uno scontro durissimo, ad accoglierlo in patria non è la gloria, ma l'esilio. Accusato di tradimento al suo re, Canuto, è costretto ad intraprendere un lungo viaggio che lo porterà alla lontana Bisanzio dove, tra le file della guardia imperiale, cercherà la sua vendetta"
E', secondo me, una storia di amicizia, di lealtà, di tradimenti e di promesse. Non è il mio solito genere di lettura, ma ne vale la pena spendere qualche ora per leggerlo..

lunedì 9 luglio 2007

Domenica in montagna


Ecco di nuovo una domenica di meritato riposo... Oddio... io avrei voluto passare tutta la giornata così:





... ma così non è stato... fatto costine, fatto casino con Milena, giocato a tennis con Nicola, fatto foto stupide, ed infine mangiato cena in pizzezia...


Ma io HO BISOGNO DI RIPOSARMIIIIIIII!!!


Speriamo nel prossimo fine settimana :S ...

lunedì 2 luglio 2007

E' arrivata la nuova Elena...

E' arrivata davvero la nuova Elena. Lei non crede più nel vissero per sempre felici e contenti, lei non crede più che il mondo sia abitato solo da Whinnie the Pooh e da Pimpi ( scusatemi amici miei)... La nuova Elena si è piegata, ma, come un giunco, si è rialzata senza rompersi e si è rialzata più forte e, attenzione, più stronza e cattiva che mai. Si, la nuova Elena è così. La nuova Elena non permetterà mai più e a nessuno, sottolineo a nessuno, di scalfire la sua vita e soprattutto di entrarci nella sua vita. La nuova Elena non permetterà mai più a nessuno di scalfire la sua felicità. Eh si, perchè la nuova Elena si è riscoperta felice, e nessuno sa quanto sia stato difficile per lei ritrovare questa nuova felicità. La nuova Elena è dura come un masso. La nuova Elena non permetterà più ad un qualunque figlio di puttana di farsi mettere i piedi in testa, di farsi insultare, di farla stare male. La nuova Elena non permetterà più niente a nessuno. La nuova Elena è sorprendentemente cinica. La nuova Elena è orgogliosa di se, ha una dignità finalmente.
Quindi... che muoia tutto il mondo, tranne la sua sfera di affetti, alla nuova Elena, non importerà assolutamente nulla. Tutto scivola.

domenica 1 luglio 2007

"Nel fuoco"

" Mia cara Julia,
potrà sembrarti strano che io ti abbia scritto questa lettera, ma come direbbe Forrest Gump, la vita è una scatola di cioccolatini, non sai mai quale ti capita. Non mi andava di uscire di scena senza dirti un paio di cose importanti. E, ti sembrerà sciocco, la cosa che più sento di doverti dire è: grazie.
Da quella notte piovosa di tanti anni fa, quando mi rubasti il parcheggio - e il cuore -, non ho mai smesso di pensare a quanta fortuna io abbia avuto nell'incontrare una donna così straordinaria. Sarebbe troppo lungo elencare i milioni di cose per cui sento di esserti grato, quindi cercherò di limitarmi a quelle più importanti.
Grazie di essere i miei occhi, di essere il mio angelo custode, di essere la luce della mia vita e l'ispiratrice di tutti i miei pensieri migliori. Grazie di essere la madre meravigliosa di una bambina meravigliosa. Grazie di essere così bella, amorevole e sexi. e di avere un odore così buono e una pelle così liscia (mmm, pausa di riflessione. Su, Tully, ora basta!)
Grazie di avere un cuore così grande, generoso, paziente e pieno di energie... stai arrossendo? Spero di si, perché sei così bella quando arrossisci.
Grazie, semplicemente, di essere quella che sei e di avermi permesso di dividere con te la tua vita.
Questo per quanto riguarda i ringraziamenti.
Rimangono ora le cose per le quali vorrei chiederti scusa.
Eccole.
Mi dispiace di non essere riuscito ad avere successo nel lavoro, come un tempo avevi sperato. Era già tutto pronto nella mia testa: la villa sulle colline di Hollywood, lo smoking che avrei indossato, e il vestito di Armani che ti avrei regalato, per andare a ritirare i miei Oscar sotto i flash dei fotografi. E tutto quel che eti ho dato è stato una casetta di tronchi e un paio di scarponi infangati. Com'è ironica la vita.
Mi spiace di essere stato una gran scocciatura, impaziente, incontentabile e musone, e mi dispiace di averti trattata con insofferenza quando ti preoccupavi soltanto di tenere in vita questo povero e ingrato rottame. Mi dispiace di essere stato un po' matto e di aver raccontato tante barzellette sceme che avevi già sentito cento volte, e tutte quell emie spaventose idee per dei musical ( a dire il vero che ne sarebbe una che... non ti preoccupare, sto solo scherzando)
E mi dispiace di non aver potuto fare altre cose con te: viaggiare di più, scalare montagne, discendere fiumi in canoa e sciare più spesso. E' vero, date le circostanze, ne abbiamo fatte molte di cose, ma non quante so che ti sarebbero piaciute.
E soprattutto mi dispiace di non averti potuto dare tutti i bambini che avremmo voluto. Ne avevo in mente almeno una dozzina. Be', no, tre o quattro. Ma forse il fatto che io non potessi ha reso Amy ancora più preziosa (che sciocchezza, come se fosse possibile!).
E, visto che siamo in argomento, mi dispiace di averti privata di Connor. So che lo amavi e che forse lo ami ancora. Sono cieco, ma non fino a questo punto. L'ho sempre saputo. Ho cercato in ogni modo di non essere geloso, ma la gelosia è una brutta bestia: quando ti azzanna non si stacca più. E mi dispiace di non essere stato più generoso, perché tutti noi abbiamo perso qualcosa quando io l'ho allontanato.
Se non è troppo tardi, e se questo rendesse felice te e Amy, ti auguro che un giorno tu e connor possiate ritrovarvi. Avrete la mia benedizione. La tua felicità - e quella di Amy - è l'unica cosa che desidero.
Ti amo così tanto, Julia...
Ed"




Tratto dal libro di Nicholas Evans "Nel Fuoco"

mercoledì 27 giugno 2007

Tributo a Chris Benoit




Chris Benoit era uno dei più grandi wrestlers degli ultimi tempi nonchè uno degli atleti più tecnici in forza alla WWE insieme ad Eddie Guerrero,amato e bistrattato allo stesso tempo era uno dei pochi che possono essere considerati delle vere leggende per quanto riguarda questo sport entertainment.
La notizia della morte del wrestler è stata data dalla WWE, World Wresting Entertainment, la maggiore federazione di questo sport. L'ultimo titolo conquistato da Benoit è infatti l'ECW WWE.
Il 24 giugno il campione canadese avrebbe dovuto sostenere un incontro per la RAW WWE ma aveva dato forfait per "motivi familiari". Il giorno dopo la macabra scoperta nella casa della famiglia Benoit. "Chris era amato dai suoi colleghi ed era il favorito dei fan per l'incredibile preparazione atletica e l'abilità nel wrestling", si legge in una nota della WWE, in cui si parla anche di "terribile tragedia e insostenibile perdita".
Alle 15.30 un collega (probabilmente Chavo Guerrero)ha ricevuto un messaggio vocale da parte di Chris Benoit che lo informava di aver perso il volo per non essersi svegliato in tempo e che non sarebbe riuscito a presentarsi per l'house show di Beaumont, Texas previsto in serata. Chavo lo ha richiamato subito e Benoit ha risposto, confermando la sua versione. Chavo riferisce che Benoit gli era sembrato affaticato e "groggy" (che può essere tradotto come ubriaco ma anche come intontito, assente, suonato... probabilmente si può presupporre che fosse in stato di shock). Benoit ha chiuso la telefonata dicendo "I Love You", una cosa che ha molto colpito Chavo in quanto l'ha subito ritenuta non sequenziale al discorso affrontato nella telefonata.
Alle 15.42 Chavo Guerrero ha chiamato nuovamente Chris Benoit dopo aver riflettuto sulla telefonata, preoccupato per il tono dell'amico. Benoit non ha risposto e Chavo gli ha mandato un sms con scritto "richiamami".
Alle 15.44 Chris Benoit ha richiamato Chavo scusandosi per non aver risposto e spiegando di essere al telefono con la Delta Airlines per cambiare volo. Benoit ha spiegato a Chavo di aver avuto una giornata molto difficile perchè Nancy e Daniel erano entrambi in non buone condizioni di salute per aver mangiato del cibo avvelenato. I due hanno poi parlato dei piani per il WWE Tour nel Texas e Chavo riferisce che anche in questo caso Benoit gli sembrava "groggy".
Alle 16.30 un altro collega non specificato che viaggia spesso con Benoit ha chiamato Benoit dall'aeroporto di Houston. Benoit ha risposto e ha spiegato che sia Nancy che Daniel stavano perdendo sangue dalla bocca e che pensava che avessero mangiato cibo avvelenato. Benoit ha spiegato che aveva posticipato il volo e sarebbe arrivato alle 18.30. Benoit ha poi detto al collega di andare tranquillamente da solo all'evento in auto che lui sarebbe arrivato in ritardo.
Alle 17.35 Benoit ha chiamato i responsabili delle relazioni coi lottatori (WWE Talent Relations) dicendo che suo figlio stava male e che lui e Nancy l'avevano appena portato in ospedale, confermando che avrebbe preso un successivo aereo ma probabilmente sarebbe riuscito ad arrivare in tempo per la fine dell'house show a Beaumont.
Alle 18.10 il responsabile del WWE Talent Relations ha chiamato Benoit chiedendo quando pensava di arrivare all'aeroporto di Houston per poi recarsi a Beaumont. Benoit ha risposto che pensava di partire da Atlanta alle 21.20 Eastern Time e arrivare a Houston alle 21.24 Central Time (sfruttando il fuso orario). Il responsabile gli ha risposto che non ce l'avrebbe mai fatta comunque ad arrivare prima della fine dello show. Benoit si è scusato e ha fatto riferimento all'emergenza familiare. Il responsabile gli ha suggerito di prendere comunque l'aereo e di fermarsi a Houston senza andare fino a Beaumont in modo da essere disponibile per Vengeance il giorno dopo.
Alle 18.13 Il responsabile ha chiamato nuovamente Benoit per confermare il piano programmato, ma Benoit non ha risposto. Il responsabile ha allora lasciato un messaggio vocale confermandogli di prendere l'aereo e rimanere a Houston.
Domenica 24 Benoit ha mandato alcuni sms, che secondo gli investigatori potrebbero essere stati mandati nella serata di sabato ed essere arrivati alcune ore dopo essere stati effettivamente spediti.
Alle 3.53 messaggio di Benoit dal suo cellulare a due colleghi (Chavo e l'altro con cui ha parlato sabato):
"C, S. il mio indirizzo è 130 Green Meadow Lane, Fayetteville Georgia. 30125"
Alle 3.53 messaggio di Benoit dal suo cellulare a due colleghi (Chavo e l'altro con cui ha parlato sabato):
"I cani sono slegati vicino alla piscina. La porta del garage è aperta"
Alle 3.54 messaggio di Benoit dal cellulare di Nancy a due colleghi (Chavo e l'altro con cui ha parlato sabato):
"C, S. il mio indirizzo è 130 Green Meadow Lane, Fayetteville Georgia. 30125"
Alle 3.55 messaggio di Benoit dal cellulare di Nancy a due colleghi (Chavo e l'altro con cui ha parlato sabato):
"C, S. il mio indirizzo è 130 Green Meadow Lane, Fayetteville Georgia. 30125"
Alle 3.58 messaggio di Benoit dal cellulare di Nancy a un altro collega spesso compagno di viaggio di Benoit.
"il mio indirizzo è 130 Green Meadow Lane, Fayetteville Georgia. 30125"
La WWE ha provato a contattare Benoit e gli ospedali della zona d'Atlanta domenica fino alle 23, senza ottenere alcuna informazione utile.

Lunedì 25:
alle 12.30 I colleghi contattati via sms da Benoit hanno avvisato la WWE degli strani messaggi del giorno prima
alle 12.45 la WWE ha contattato la polizia di Fayetteville e ha chiesto di andare a controllare a casa Benoit
alle 16 la WWE è stata informata che nella casa sono stati ritrovati i corpi di Chris, Nancy e Daniel e che la casa era stata messa sotto sequestro dalla polizia per indagare sull'accaduto, sul quale ancora non poteva essere avanzata alcuna ipotesi.
Da "Il corriere della Sera" del 27 giugno 2007: "ATLANTA - Per la polizia è un caso di omicidio-suicidio, ma le indagini andranno avanti ancora per molto. Chris Benoit, celebre wrestler canadese noto anche in Italia, è stato trovato morto all'interno della sua abitazione, a Fayetteville (Georgia), assieme alla moglie e al figlio. Secondo le prime ricostruzioni, il lottatore avrebbe prima strangolato la donna, Nancy (anche lei un personaggio del mondo del wrestling nota con il nome di "Woman"), e poi soffocato il figlio Daniel, di 7 anni. Successivamente si sarebbe tolto la vita, impiccandosi nella stanza dei pesi. I corpi sono stati ritrovati in tre stanze diverse. Secondo le prime ipotesi potrebbero esserci delle divergenze temporali, forse anche di uno o due giorni, tra l'ora degli omicidi e quella del suicidio. Gli investigatori hanno trovato numerose confezioni di steroidi nell’abitazione, ma per stabilire un eventuale nesso con l’accaduto occorreranno settimane. Le autopsie sui corpi verranno effettuate giovedì. La WWE ha inoltre smentito la notizia che l'omicidio-suicidio possa essere frutto di "roid rage", vale a dire la "rabbia da steroidi" associata all'assunzione di sostanze dopanti. Fatto sta che, dopo aver dato spazio ai messaggi di cordoglio per la tragica morte di uno dei suoi "eroi", la WWE ha cancellato ogni forma di tributo nei confronti di Benoit, limitandosi sul sito alla cronaca dell'accaduto."
La scomparsa di Benoit non rappresenta l'unica tragedia nel mondo del wrestling. Nell'autunno 2005 il campione,il migliore, il mio preferito, Eddie Guerrero, fu ritrovato senza vita in una stanza d'albergo a Minneapolis.



Addio Chris, e addio anche a te Eddie...









Ah, questo post ha etichetta "Sport" perchè checchè la gente dica, il wrestling è uno sport, e nemmeno uno sport per tutti...

martedì 26 giugno 2007

AIUTACI A FERMARE LE ARMI.



Dal 2003, la campagna Control Arms chiede un Trattato sul commercio delle armi (ATT), vincolante e in grado di prevenire i trasferimenti internazionali di armi qualora queste vengano utilizzate per commettere violazioni dei diritti umani.
Mentre esistono trattati internazionali che regolano il trasferimento di armi chimiche, biologiche e nucleari, non ne esiste uno che regoli quello delle armi convenzionali, quelle più comunemente utilizzate nei conflitti e in contesti violenti.
Nel dicembre 2006, all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, 153 governi hanno votato a favore dell’avvio dei lavori per giungere all’approvazione del Trattato. Questo è accaduto, in gran parte, grazie agli sforzi della campagna Control Arms e dei suoi sostenitori, oltre un milione, che in tutto il mondo hanno firmato la petizione Million Faces a sostegno dell’iniziativa.
Durante il 2007, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, coinvolgerà i governi in una consultazione in merito ai contenuti del Trattato che si prolungherà fino all’apertura della prossima sessione annuale dell’Assemblea Generale. Si tratta di un passaggio critico.
Abbiamo bisogno del tuo aiuto per avere la certezza che i governi si pronuncino nel modo giusto!
In parallelo a questa consultazione ufficiale, la campagna Control Arms sta svolgendo una Consultazione popolare in merito al Trattato sul commercio delle armi. I sostenitori della campagna, in tutto il mondo, stanno chiedendo ai loro governi di promuovere un Trattato efficace, in grado di proteggerli dalla violenza delle armi.



Un Trattato sul commercio delle armi è ampiamente fattibile, dovendosi basare sugli accordi in materia di controllo delle armi e di diritti umani già esistenti. Il Trattato deve riguardare tutti i tipi di armi convenzionali e tutti i trasferimenti, inclusi la vendita, il noleggio, il prestito, le donazioni, le importazioni e le esportazioni di armi.
Il Trattato deve essere equo e obiettivo. I governi hanno il diritto di procurarsi armi per l’autodifesa e la sicurezza nazionale, ma hanno anche la responsabilità di proteggere la popolazione civile dalla violenza armata.

I governi hanno il dovere di promuovere un Trattato efficace, che metta fine ai trasferimenti di armi quando queste sono utilizzate per commettere crimini di guerra, crimini contro l’umanità o altre atrocità.

Ogni anno, in tutto il mondo, persone comuni sono uccise, ferite, stuprate e costrette a lasciare le loro case a causa del commercio mondiale delle armi, del tutto privo di regole. È importante che tu esprima la tua opinione in proposito! Per porre fine alla sofferenza causata dai trasferimenti di armi irresponsabili, dobbiamo agire subito!
Vai su

http://www.amnesty.it/campagne/controlarms/appelli/index.html

e compila la cartolina che verrà inviata al nostro ministro degli esteri

giovedì 21 giugno 2007

Non so perchè, ma mi piace...

Non chiedetemi il motivo, non è il mio genere, non ascolto Ferro, ma questa la ascolto, la adoro e la canto in continuazione...

sabato 16 giugno 2007

Buon compleanno Pita e Wang

Questo è Lorenzo, alias Wang



e questa è Francesca, alias Pita




Ieri, venerdì 16 giugno... si è festeggiato il compleanno di Pita e Wang. Abbiamo cominciato bene: agli aperitivi già mi girava la testa... poi Flà mi ha battuta durante la cena e il dopo cena. E' stata una bellissima serata, i regali sono piaciuti (almeno così sembrerebbe :) ), la cena, nonostante il posto, è stata decente e il tempo è stato clemente. Cosa ha caratterizzato comunque il tutto? L'alcool... mi viene in mente la scena in cui Milly ed io ci attacchiamo alle cannucce del cocktail fragoloso... e ce lo siamo portati via... Ora metterò delle foto... a cui non aggiungerò dei commenti, perchè si commentano da sole... AUGURI PITA E WANG!!!


























mercoledì 13 giugno 2007

La cattedrale del mare

Barcellona, XIV secolo. Nel cuore dell'umile quartiere della Ribera gli occhi curiosi del piccolo Arnau sono catturati dalle amestrose mura di una grande chiesa in costruzione. Un incontro decisivo, poichè la storia di Santa Maria del Mar sarà il cardine delle tormentate vicende della sua esistenza. Figlio di un servo fuggiasco, nella capitale catalana Arnau trova rifugio e quella sospirata libertà che a tutt'oggi incarna lo spirito di Barcellona, all'epoca in pieno fermento: i vecchi istituti feudali sono al tramonto e mercanti e banchieri in ascesa, sempre più influenti nel determinale le sorti della città, impegnata in aspre battaglie per il controllo dei mari. Intanto l'azione dell'Inquisizione minaccia la già non facile convivenza fra cristiani, musulmani ed ebrei... Personaggio di inusuale tempra e umanità, Arnau non esita a dedicarsi con entusiasmo al grande progetto della "Cattedrale del popolo". E all'ombra di quelle torri gotiche dovrà lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti, ataviche barriere religiose, guerre, peste, commerci ignobili e indomabili passioni, ma soprattutto per un amore che i pregiudizi del tempo vorrebbero condannare alle brume del sogno...
E' un libro affascinante... un misto di emozioni: rabbia, rammarico, felicità, gioia... è tutto questo, è da leggere sicuramente...

domenica 10 giugno 2007

Dedicato a me, solo ed esclusivamente a me...


"Son qui solo
nella mia stanza
e il pensier
vola lontano
sono solo
e penso a te
bambina mia.
Sei la vita
di papà
sei la gioia
della mamma
sei tu
che dai la forza
ad ogni ostacol superar
Tu per noi
sei l'avvenire
sei l'orgoglio
di famiglia
tu per noi sei tutto
sei nostra figlia.
Sì lo so
siam egoisti
grandi cose
da te vogliamo
un diploma una laurea
ogni dì
per te sognamo.
E' un impegno
tutto ciò
per te difficil
a realizzare
tu vorresti
esser libera
di fare o non fare.
Noi in te confidiamo
per vendicar
le amarezze nostre
ed un giorno
poter vantarti
di tua madre e tuo padre."





sabato 9 giugno 2007

23 Giugno 2007: Giornata mondiale dell'Orgoglio Pedofilo


Ma si può???
Unitevi alla protesta contro la giornata internazionale dell'Orgoglio pedofilo!!!








Il 23 giugno si terrà la giornata Mondiale dell’orgoglio Pedofilo, giornata in cui tutti i pedofili del mondo accenderanno una candela azzurra. Un gesto simbolico per ricordare i pedofili incarcerati perchè - come dicono - “vittime delle discriminazioni, delle leggi ingiustamente restrittive per ribadire l’amore che proviamo per i bambini” (boyloveday international). Questi tizi ( perchè persone non ho il coraggio di definirle) hanno un sito non illegale, sito che non contiene pornografia, anzi questi signori si impegnano a convincere i loro lettori di agire nel bene, di volersi differenziare dai criminali, da chi fa atti violenti, da chi costringe i bambini, i ragazzi, dicendo che loro li amano. Interessante la galleria di immagini, dove anche babbo natale viene mostrato come pedofilo dove, dove si evince un desiderio di far apparire assolutamente normale questo genere di malattia, perchè di malattia si tratta. Non è una novità, sono 8 anni che questa giornata esiste, che questo sito è on line, nell’indifferenza di tutto gli organismi internazionali, qualcuno ha addirittura richiesto l’intervento dell’ ONU, ma tutto è rimasto così com'è.

Telefono Arcobaleno ha dato alcune dritte: " Attraverso internet si invitano i cittadini alla mobilitazione: nel sito vengono forniti tutti i consigli su come comportarsi nel caso si colga qualcuno nell'atto di accendere una candela azzurra dall'annotazione del numero di targa alla video ripresa o foto del soggetto. "Lasciare una fiamma senza alcun controllo, anche quella di una candela, è illegale". Non solo, il sito invita anche ad evidenziare la propria protesta: "in contrasto alla candela azzurra accendetene una bianca a favore dei bambini e della protesta contro la pedofilia...". Ma lo sapete che in Italia


almeno un ragazzo su sei è stato vittima di abusi?

Queste sono le statistiche riguardanti la pedofilia pubblicate sul numero di Panorama del 5/10/2000:

Stima dei siti pedofili attivi oggi nel mondo: 50 mila
Foto pedofile censite su internet: 12 milioni
Stima dei siti porno attivi oggi nel mondo: 700 mila, 40 mila in Italia
Stima delle pagine WEB pornografiche oltre 4 milioni
Stima dei newsgroup porno attivi oggi nel mondo 20-30 mila
Persone denunciate in Italia per scambi online di immagini pedofile tra 1998 e oggi: circa 3 mila Navigatori online nel mondo: 165 milioni , almeno 155 milioni hanno visitato, almeno una volta , un sito hard
Stima giro affari mondiale pornografia su internet: 10.mila miliardi di lire , con una crescita annua superiore al 50%

E queste le informazioni riguardanti il materiale pornografico sul mercato, le varie tipologie, il genere ed i prezzi:

1. SNIPE: CONTENENTI IMMAGINI DI BAMBINI NUDI, GENERALMENTE RUBATE SULLE SPIAGGE. PREZZO CIRCA 800.000 LIRE
2. POOSE: CONTENENTI NUDI INFANTILI POSATI, SENZA L’INTERVENTO DI ADULTI. PREZZO OLTRE IL MILIONE DI LIRE
3. PRIVATE COLLECTION: FILMATI CON VERE E PROPRIE VIOLENZE SESSUALI SU MINORI, GENERALEMENTE GIRATI DAGLI STESSI PEDOFILI CHE LI METTONO IN VENDITA. PREZZO ARRIVA ANCHE OLTRE I DUE MILIONI DI LIRE
4. SNOOF: VIOLENZE E STUPRI INFANTILI MOLTO CRUDI. PREZZI VARIABILI MA PARTICOLARMENTE ALTI QUELLI CHE COINVOLGONO BAMBINI TRA I 2 E 6 ANNI. DAI TRE AI SEI MILIONI DI LIRE
5. NECROS: FILMATI CHE SI CHIUDONO CON LA MORTE DEL BAMBINO VIOLENTATO. SPESSO LO STUPRO CONTINUA OLTRE L’AGONIA DEL BAMBINO. PARE OLTRE DIECI MILIONI A VIDEO.


E noi nn facciamo nulla. In concomitanza a questa “vergogna”, contro la quale nessuna istituzione ha preso ancora un provvedimento serio, l’Associazione per la Mobilitazione Sociale Onlus, anche quest’anno, organizzerà una fiaccolata silenziosa per ricordare le vittime di pedofilia. Chiediamo che le autorità considerino reato la promozione della pedofilia online e che vengano oscurati i siti che danno voce ai pedofili. Già in passato sono state fatti vari tentativi per legalizzare la pedofilia come ad esempio la nascita del partito dei pedofili in Olanda. Affinché queste oscenità non accadano e per far uscire le troppe vittime dal silenzio è indispensabile che ognuno di noi prenda una posizione chiara e decisa contro la pedofilia, perché spesso dimentichiamo che il nostro silenzio diventa complice di questi crimini. L’Associazione per la Mobilitazione Sociale di Palermo, chiede che vengono oscurati tutti i siti web che in qualche modo danno voce e spazio alla pedofilia. Le istituzioni prendano una ferma posizione considerando reato anche la solo promozione on line di questo turpe mercato. Un fermo “No” contro la “Giornata Internazionale dell’orgoglio pedofilo”.Proviamoci, facciamo una catena di blogger, se credete che possiamo urlare un NO anche noi, prendete questo post, copiatelo nei vostri blog, nei vostri siti,inviatelo per mail ai vostri conoscenti , prendetelo e fatelo prendere ai vostri amici blogger, uniamo le nostre forze per qualcosa di positivo.Grazie a tutti noi…ma non molliamo proprio ora, fate firmare la petizione che presenteranno all’UNICEF e all’On. Frattini.
nome e cognome tramite un sms 3391819641 oppure
nome e cognome tramite mail italia@epolis.sm



Tra le associazione che hanno già aderito:


Associazione Telefono Arcobaleno Onlus
Centro Accoglienza Padre Nostro
Osservatorio sui Diritti dei Minori
Associazione Aquilone Blu
Sportello del Consumatore e Sportello di Famiglia del Comune di Pagani (Sa)
AMS Onlus sede di Favara
Pedagogistionline
Associazione Acqua d’Ametista
Associazione Genitori Soli
Associazione Prometeo
Associazione Studentesca Psicologia Scienza e Cultura
Volontariato internazionale per lo sviluppo di Sicilia
Animazione Missionaria dell’Ispettoria Salesiana Sicula
Associazione Socio-Culturale Pedagogia Olistica Siciliana
Centro Servizi per il Volontariato di Palermo
Associazione studentesche universitari

E tanti tanti cittadini e volontari...





IN SOSTEGNO DEI BAMBINI INNOCENTI



Utilizziamo questa immagine e questa scritta come segno di protesta...



Urliamo il nostro NO!!! Copia e diffondi




















sabato 2 giugno 2007

Ho imparato


Ho imparato...
Che nessuno è perfetto... Finchè non ti innamori.
Ho imparato...
Che la vita è dura... Ma io di più!!!
Ho imparato...
Che le opportunità non vanno mai perse...
Quelle che lasci andare tu ...
le prende qualcun altro.
Ho imparato...
Che quando serbi rancore e amarezza...
La felicità va da un'altra parte.
Ho imparato...
Che bisognerebbe sempre usare parole buone...
Perché domani forse si dovranno rimangiare.
Ho imparato...
Che un sorriso è un modo economico per migliorare il tuo aspetto.
Ho imparato...
Che non posso scegliere come mi sento...
Ma posso sempre farci qualcosa.
Ho imparato...
Che quando tuo figlio appena nato,
tiene il tuo dito nel suo piccolo pugno...
Ti ha agganciato per la vita.
Ho imparato...
Che tutti vogliono vivere in cima alla montagna...
Ma la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.
Ho imparato...
Che è meglio dare consigli solo in 2 circostanze...
Quando sono richiesti e quando ne dipende la vita.
Ho imparato..
Che meno tempo spreco...
più cose faccio.

venerdì 1 giugno 2007

Ti amo da morire...

Moltissimi baci sono stati scambiati con successo, ma la cosa sorprendente è che non esistono due baci uguali. MAI. Il bacio può variare... dal semplice bacio sulla guancia, a quello umido, lungo e appassionato sulle labbra fino ad arrivare a quello con la lingua... che nella maggior parte dei casi provoca la pelle d'oca e la sensazione ch eogni atomo del nostro corpo si gonfi di elio innalzandoci verso la stratosfera.
Innamorarsi è come baciarsi... ognuno di noi lo fa in modo differente. Una storia d'amore favolosa puo' cominciare con un incontro breve e casuale, o tramite un'amico comune. Può succedere che ci si rizzino i capelli incontrando lo sguardo penetrante di un incantevole sconosciuto che si trova magari in un parcheggio, in un bar, ma il luogo non ha nessuna importanza...

A volte capita che ce ne stiamo semplicemente seduti pensando agli affari nostri e all'improvviso? BOOM! L'amore ci colpisce di punto in bianco, e ci ritroviamo con il cuore in gola. Il fatto che un incontro casuale possa dare origine a sentienti così travolgenti, dice molto sulla forza dell'amore. L'amore è così inebriante da attrarre a se tutte le creature viventi. L'amore spinge a are cose grandiose, bellissime, incredibili, ma talvolta anche cose strane e stupide... Un nuovo impulso ad esempio, ci spinge a prenderci piu' cura di noi stessi, al punto che talvolta finiamo per cambiare radicalmente l'aspetto che, al primo incontro, aveva suscitato l'interesse del nostro ammiratore. Innamorarsi può rivelarsi un'esperienza sconvolgente. Il nostro animo tormentato ci impedisce di dormire. Ogni volta che chiudiamo gli occhi, l'oggetto del nostro desiderio scivola in sogno verso le nostre labbra frementi. In effetti, l'unico momento in cui torniamo alla realtà è quando il nostro innamorato si avvicina. Purtroppo, in quello stesso momento, tutta la nostra struttura molecolare si trasforma in gelatina. Cerchiamo di rimanere calmi e composti, nel tentadivo di dare impressione di sicurezza, ma falliamo miseramente. Tutti i segreti racchiusi nel nostro cuore, che ci siamo ripetuti un migliaio di volte e che ora desideriamo condividere con qualcuno ansioso di ascoltarli, li spifferiamo con la velocità di un cronista sportivo.
Parola d'ordine: PAZIENZA. Dato che la terra è abitata da miliardi di individui, le probabilità di successo amoroso sono tutte a nostro favore. Là fuori c'è indubbiamente una persona perfetta per ciascuna di noi, quindi riflettiamo sui nostri sentimenti, immaginare scenari emotivi diversi, valutando come ci fanno sentire. C'è una ragione che ci fa essere timidi quando incontriamo per la prima volta una persona speciale: ciascuno dei due studia l'altro, cerca informazioni molto personali e ne rivela a sua volta. L'intero processo si basa sulla fiducia. Piano piano ci si sente piu' vicini. Alcune cose non possono essere fatte in fretta e per l'amore vale sempre la pena di aspettare. All'inizio l'amore non puo' essere che meraviglioso: ogni momento passato insieme è come un abbraccio appassionato in una foresta magica. E' una corsa sfrenata nel sole, con i piedi che quasi non toccano terra. Praticamente, corriamo il rischio di idealizzare un po' troppo noi stessi e l'oggetto del nostro amore. La verità è che l'amore puo' sembrare perfetto, ma non può esserlo in ogni momento. L'innamoramento è un processo dolcissimo, ma complesso che porta due individui a diventare una cosa sola. Una relazione, per quanto appagante, viva e dinamica, ha sempre i suoi alti e bassi, tanto che, talvolta, ci sembra di essere finiti dentro ad una lavatrice. La cosa irritante nell'innamoramento èc he non siamo immediatamente trasportati nel "mondo delle coppie". Due individui diversi di solito hanno bisogni simili, ma non completamente uguali, e queste differenze ci tengono sempre all'erta. Le sorprese rendono sempre vivo ed eccitante l'amore, anche se a volte abbiamo l'impressione di arrivare da due pianeti lontani, Uno è su di morale quando l'altro è depresso. Uno vuole le coccole e l'altro vuole essere lasciato in pace. Anche la coppia più affiatata non puo' essere d'accordo su tutto. Talvolta le nubi temporalesche svaniscono in fretta come si sono formate e tutto viene perdonato e dimenticato. Altre volte, invece, non va affatto così. In questo caso, uno dei due si ritroverà il cuore spezzato, e due persono che sembravano proprio fatte l'una per l'altra vedranno tutti i loro sogni e le loro speranze svanire. Comunque, se solo facessero il piccolo sforzo di tendersi la mano, tutto potrebbe tornare come prima. E' stupefacente come un piccolo gesto di scusa, a parole o nei fatti, possa far ritornare il sorriso sul volto di entrambi. L'amore, come qualsiasi altra cosa importante della vita, richiede uno sforzo. Le coccole e di baci, non sempre sono sufficienti. Certe volte, perchè il nostro amore proceda, siamo costretti a spingerlo, ecco perchè a volte l'essere innamorati puo' essere tanto esaltante, quantro stressante. Questa è una delle due ragioni principali per cui alcuni di noi voltano le spalle all'amore. E' già abbastanza difficile assumersi la responsabilità dei propri sentimenti... figuriamoci prendersi cura di quelli altrui! Un'altra ragione per cui si rinuncia all'amore è la paura. Paura di essere feriti, di essere rifiutati, di trovare una persona che rubi tutte le coperte di notte e schiacci il tubetto del denfrifricio a partire dal centro. La paura è l'ostacolo principale all'innamoramento. Un po' di paura però è normale e salutare. Naturalmente, molt odipende dalla persona che ci interessa. Alcuni individui sono grandi se presi singolarmente, ma non lo sono nella coppia. Se non riusciamo a discutere senza saltarci al collo, se veniamo costantemente criticati o maltrattati dal nostro innamorato... forse non si tratta proprio dell'anima gemella. Anzi, forse è proprio il caso di darcela a gambe finchè il nostro cuore è ancora tutto d'un pezzo. Mentre ci lecchiamo le ferite, potremmo anche scoprire di aver fatto la nostra parte in tutto quel disastro. Il senno di poi puo' essere davvero importante, se accettiamo la saggezza che ci arriva dall'esperienza e continuiamo con la nostra vita, andando incontro all'amore. Il percorso per raggioungere il vero amore, non è deprimente come puo' sembrare... non dobbiamo perdere noi stessi per trovare l'altro. Al contrario, i differenti punti di vista sono importanti quanto le cose che abbiamo in comune.
Due vite
un amore.
In una relazione, la nostra vera personalità deve sbocciare permettendoci di dare il meglio di noi stessi a casa e sul lavoro. Innamorarci non significa solo continuare a fare tutte le cose che ci rendono felici, con la gioia di condividerle con chi ci sta accanto, ma molto, molto di piu'... Ci sono momenti di serenità in cui le differenze si annullano in una deliziosa e avvolgente unità, e c'è il senso di pace che deriva dalla consapevolezza che qualcuno per noi c'è sempre, per qualsiasi cosa e in qualsiasi momento. Possiamo chiacchierare per ore su tutto e niente, parlare dei nostri sogni e dei nostri desideri, sapendo di poter confidare cose che non saremmo capaci di condividere con nessun altro. Nell'innamoramento c'è spazio per le coccole, le esplosioni di passione, il dormire abbracciati, che, come dimostrano tutte le ricerche scientifiche, rende i nostri sogni doppiamente piacevoli. Essere innamorati significa che c'è sempre qualcuno che ci saltella intorno squittendo di gioia ad ogni nostro successo, o che ci conforta e sostiene in caso di fallimento. L'amore ci dà la forza di metterci alla prova, certi che, anche se stiamo per affondare, i soccorsi sono già in arrivo. Vivere una relazione del genere significa sapere ad ogni respiro che siamo amati, e che il vero amore supera tutti gli ostacoli. Il vero amore può farci scalare le montagne piu' alte e solcare i mari piu' profondi... in un modo o nell'altro. L'amore puo' farci sopportare il telefono che suona nel bel mezzo della cena e aiutarci a sopravvivere ai piu' disparati incidenti domestici. Può sconfiggere un mal di schiena immobilizzante e probabilmente anche i calcoli al fegato. Ci permette di dimenticare le ore di noia passate al lavoro e la musichetta irritante che ci propinano quando ci mettono in attesa al telefono. L'amore ci fa tollerare i suoceri invadenti, la forfora cronica, le visite dei musoni e anche i momenti di follia. In altre parole, nulla può fermare l'amore. Il vero amore supera davvero ogni cosa. Quando ci rendiamo conto della sua forza è come se accendessimo una luce nel nostro cuore. Tutto il mondo ci appare diverso. O forse siamo noi a guardarlo con occhi diversi, La nostra ricerca si è conclusa. Abbiamo finalmente trovato il vero amore, oppure il vero amore ha trovato noi.

martedì 29 maggio 2007

Perchè gli uomini amano le donne???


BENE, ecco un po' dei motivi per cui gli uomini amano le donne:
1. Loro profumeranno sempre, anche se è solo shampoo
2. Il modo in cui le nostre teste trovano sempre lo spazio giusto sulle vostre spalle
3. Come siamo carine quando dormiamo
4. La facilità con la quale ci adattiamo tra le
vostre braccia
5. Il modo in cui vi baciamo e all'improvviso tutto va
bene nel mondo
6. Come siamo carine quando mangiamo
7. Il modo in cui ci
mettiamo ore a vestirsi ma alla fine ne facciamo valere la pena
8. Perchè
siamo sempre calde anche se fuori ci sono meno 30° 9. Il modo in cui
stiamo bene con qualsiasi cosa addosso
10. Il modo in cui ricerchiamoi complimenti anche se entrambi sappiamo che tu pensi che lei sia la più bella cosa sulla terra
11. Come siamo carine quando discutiamo
12. Il modo in cui la nostra mano trova sempre la vostra
13. Il modo in cui sorridiamo
14. Il modo in cui ti senti quando vedi il nostro nome sul display del cellulare subito dopo che hai avuto un brutto litigio
15. Il modo in cui lei dice "Non litighiamo più" anche se sapete che un'ora più tardi
starete discutendo per qualcosa
16. Il modo in cui ti baciamo dopo che tu hai fatto qualcosa di carino per noi
17. Il modo in cui ti baciamo quando ci dici "Ti amo"
18. A dire il vero.... semplicemente il modo in cui ti baciamo!!!
19. Il modo in cui cadiamo tra le tue braccia quando piangiamo
20. E poi il modo in cui ci scusiamo per aver pianto per qualcosa di così stupido 21. Il modo in cui ti colpiamo e ci aspettiamo di farti male
22. E poi il modo in cui ci scusiamo quando ti abbiamo fatto male sul serio (anche se noi non lo ammettiamo)!
23. Il modo in cui diciamo "Mi manchi"
24. Il modo in cui ti manchiamo
25. Il modo in cui le nostre lacrime ti fanno venir voglia di cambiare il mondo così che non le faccia più male.....




Tuttavia




non importa se le ami, se le odi, se desideri che muoiano o se tu sappia che non potresti vivere senza di loro... Non ha importanza.




Perchè per una volta nella tua vita, qualsiasi cosa fossero per il mondo, diventano tutto per te. Quando le guardi negli occhi, viaggiando nelle profondità delle loro anime e dici un milione di cose senza il minimo suono, sai che la tua vita è inevitabilmente consumata all'interno dei battiti del suo cuore.




Dalla nostra parte invece, noi vi amiamo per un milione di motivi, nessun foglio di carta potrebbe renderci giustizia.




E' una cosa non della mente ma del cuore.